Un facoltoso morto apparente, una moglie fin troppo spensierata, una figlia svaporata con un marito molto interessato alla sua futura eredità. Questi i personaggi principali di Alla faccia vostra, prima pièce (datata 1976) del talento teatrale comico di Pierre Chesnot, già autore de L’inquilina del piano di sopra. Patrick Rossi Gastaldi, che ha curato anche la traduzione e l’adattamento italiano, dirige sostanzialmente  lo stesso gruppo di attori che ha portato al successo il divertentissimo Lei è ricca, la sposo e l’ammazzo. Gianfranco Jannuzzo è un’istrionico Lucio Sesto, il genero opportunista e traffichino, mentre Debora Caprioglio è  Angela, la giovane e procace vedova. Ritorna anche Antonella Piccolo, sempre nel ruolo della fidata governante, che è, in realtà, l’unica persona addolorata per la perdita. Infatti, oltre ai suoi “cari”,  tutti hanno da guadagnare dall’improvvisa morte del ricco e famoso scrittore Stefano Bosco. C’è il Dottor Garrone (Antonio Rampino), il medico che ne ha accertato la morte, che vorrebbe finalmente mettere le mani sullo spazioso appartamento del defunto e farne il suo studio e il banchiere Marmotta (Roberto D’Alessandro), che  non vede l’ora di  intascare una grossa percentuale sui futuri soldi di Vanessa (Erika Puddu), acconsentendo a prestare dei soldi a Lucio Sesto, a sua volta indebitato fino al collo. Peccato che nessuno abbia fatto i conti con la morte apparente di Stefano, che manderebbe all’aria in un soffio i piani di tutti. Si crea così un turbinio di sotterfugi  per mascherare la resurrezione dello scrittore al mondo esterno e al sopraggiunto impresario delle pompe funebri (Antonio Fulfaro) e addirittura agevolare una sua ricaduta. Entrate e uscite improvvise, colpi di scena e situazioni paradossali, come da miglior tradizione del teatro francese, rendono la pièce un piacevole divertissement, con piccola morale finale sull’ineluttabile avidità e ipocrisia dell’animo umano. E anche se il testo non può contare sul ritmo di Lei è ricca, la sposo e l’ammazzo, la compagnia offre un perfetto esempio di marchingegno teatrale, che non delude e poggia sicura sul grande talento comico di Gianfranco Jannuzzo.

Alla faccia vostra sarà in scena al Teatro Manzoni di Milano fino al 19 marzo.

 

Condividi: