Arriva al Teatro Libero di Milano dal 12 al 17 giugno, all’interno del Festival Milano Off, Ocean Terminal, ispirato dall’omonimo romanzo autobiografico di Piergiorgio Welby (a cura di Francesco Lioce, Castelvecchi Editore).

Lo spettacolo, diretto e interpretato da Emanuele Vezzoli, è stato presentato la scorsa estate al Bernie Wohl Center nell’ambito del Festival del teatro italiano a New York, ed ha avuto quest’anno, come straordinario scenario, le opere stesse del protagonista, nel suggestivo allestimento della mostra “IrriducibilMente: l’attività grafica e pittorica di Piergiorgio Welby” presso L’Art forum Wuert di Capena.

Il libro uscito postumo per volere dell’autore (a cura di Francesco Lioce e di cui è appena stata pubblicata la nuova edizione, edita da Castelvecchi), “è un insieme di prose spezzate che si riannodano a distanza o si interrompono proprio quando sembrano preannunciare altri sviluppi: dall’infanzia cattolica alla scoperta della malattia, fino all’immaginario hippy e alla tossicodipendenza, passando attraverso gli squarci di una Roma vissuta nelle piazze o nel chiuso di una stanza.”

La riscrittura scenica ad opera della regia (l’adattamento drammaturgico è di Francesco Lioce ed Emanuele Vezzoli) coadiuvata dalla coreografia di Gabriella Borni “ha dato vita ed ha plasmato un ingegnoso e agile mix di linguaggio e corpo. Esaltando e amplificando gli spunti acuti del testo su carta li ha protesi, rendendoli elastici, fino a farli incontrare con una presenza fisica potente, fondamentale fattore ed elemento cardine per esprimere la lotta di Welby.”

Date e orari:

Lunedì 12 giugno dalle 19:15 Martedì 13 giugno dalle 19:15 Mercoledì 14 giugno dalle 16:00 Giovedì 15 giugno dalle 16:00 Venerdì 16 giugno dalle 17:45 Sabato 17 giugno dalle 17:45

 

 

 

Condividi: